AgroalimentareFeatured

Azienda Agricola Fioravanti Onesti: un viaggio attraverso le epoche

Storia di un vino che ha vinto la prova del tempo restando sé stesso nel corso dei secoli

Più di due secoli fa – era il 1805 – nacque nella zona di San Biagio di Callalta, strategico crocevia tra le città di Padova, Treviso e Venezia, l’Azienda Agricola Fioravanti Onesti. Voluta da Gaetano Fioravanti Onesti, podestà di Padova desideroso di allontanarsi dalla vita politica di fine ‘700, la tenuta fu scelta perché ideale per dedicarsi a una quotidianità bucolica. Immerso in 200 ettari di natura e coltivazioni, il Barone si impegnò quindi nel lavoro della terra, avviando un’attività che ancor oggi, sette generazioni dopo di lui, è portata avanti con passione e rispetto della tradizione. Se per un secolo e mezzo l’azienda si è distribuita tra allevamento di bestiame, bachicoltura, seminativo e vigneti, che secondo una ricerca recente erano già estesi nella maggior parte dei terreni fin dal 1830, dai primi anni ’70 le cose sono leggermente cambiate.

Francesco Fioravanti Onesti, all’epoca alla guida dell’azienda, volle riconvertire la restante parte dei terreni a vigneto, conscio dell’ampia e costante crescita del settore vitivinicolo. Ad oggi, sotto la guida di Alvise, figlio di Francesco, il 95% dei 100 ettari della tenuta è occupato da vigneti e permette una selezionata produzione di spumanti, vini fermi e perfino distillati. La gamma varia dal Prosecco D.O.C. Millesimato, Extra Dry o Brut, al Rosè Extra Dry, fino a vini fermi come il Pinot Grigio e il Cabernet Franc. Infine, da qualche anno l’azienda produce anche due distillati: la Grappa Prosecco “Longhena” e la Grappa Prosecco “Longhena” invecchiata, che deve il suo nome all’architetto Baldassarre Longhena, che nel XVII secolo progettò la sede dell’azienda. Queste ultime hanno collezionato riconoscimenti negli anni, come il Premio Nazionale Etichetta d’Oro ricevuto nel 2019 o il Wine Hunter Award Rosso di due mesi fa, un premio che dà accesso al prestigioso Festival del vino di Merano.

La mirata scelta aziendale di puntare su pochi e precisi elementi di qualità si riflette anche nella nuovissima linea di prodotti introdotta quest’anno: le farine macinate a pietra. La prima, “Podere Pra’ della Fiera”, è una farina di grano tenero di tipo 2, ricca di valori nutrizionali e perfetta per realizzare pane, focacce, pizza o crostate. Deve il suo nome al podere in cui viene coltivato il grano, che richiama l’antica fiera di San Lorenzo, in voga fin dai primi dell’800, in cui commercianti e artigiani di entrambe le sponde del Piave si incontravano per presentare e scambiarsi i prodotti della loro terra. L’altra farina è invece ricavata dal mais ed è ideale per polenta e altre preparazioni come biscotti e dolci. Anche il suo appellativo, “Podere Isola”, ha a che fare con l’appezzamento di terreno in cui viene coltivato il mais, che si trova tra il fiume Meolo e il Vallio, a formare una sorta di isolotto dalla forma singolare.

Tutti i packaging riportano il podere di riferimento, ad identificare il terreno preciso da cui deriva la materia prima ma anche i nomi delle famiglie di mezzadri che un tempo li lavoravano, come il Podere Bonetto, dedicato al Cabernet Franc. L’azienda è da sempre molto attenta alla soddisfazione del cliente, da qui l’idea di creare un percorso per la conoscenza del prodotto: all’interno della tenuta della famiglia Fioravanti Onesti è infatti possibile partecipare a visite guidate e degustazioni per un’attività esperienziale a tutto tondo. “Vogliamo che il visitatore, oltre a godere di un’esperienza esclusiva, porti a casa il ricordo della degustazione ma anche una piccola lezione sul vino locale grazie a una guida con il massimo livello di conoscenza e professionalità”, raccontano.

Grazie alla gamma selezionata di prodotti, che permette un controllo superiore sulla materia prima, l’Azienda Agricola Fioravanti Onesti è riuscita a conquistare la clientela italiana ed estera diffondendo un prodotto che rispecchia perfettamente le caratteristiche del nostro territorio. Fondamentale per la crescita della ditta è stata, infine, la lungimiranza di Alvise, che già dal 2010 si è approcciato al mondo dell’e-commerce innovando il sito web aziendale fioravantionesti.it e arricchendolo con uno shop online, sempre aggiornato con sconti e offerte speciali, come quella di questa settimana in occasione del Black Friday.

 

Az. Agr. Fioravanti Onesti Alvise Soc. Agr.
via XXV Aprile, 6 
31048, San Biagio di Callalta (TV)
info@fioravantionesti.it
0422 797118
www.fioravantionesti.it

Articolo precedente

Black Queen, not ordinary beauty

Articolo successivo

Un’armonia di materiali riciclabili

Sull'Autore

admin

admin