Agroalimentare

“Orgogliosi dei nostri 140 anni!”

Serena Wines 1881 festeggia l’ambito traguardo ricordando i successi secolari con uno sguardo rivolto al futuro

Era il 1881 quando, nel brulicante contesto dell’Italia post-risorgimentale, Pietro Serena dava vita a un’azienda destinata a fare la storia non solo della famiglia Serena, ma di tutto il territorio che oggi è la culla del Prosecco. Adesso, cinque generazioni dopo, tocca a Giorgio e al figlio Luca portare avanti la secolare eredità di famiglia: “Siamo orgogliosi di essere al timone di un’azienda che ha saputo adattarsi a cambiamenti epocali evolvendosi sempre”, racconta Luca, il titolare di Serena Wines 1881.

Negli anni ’80, grazie ai fratelli Giorgio e Gerardo, rappresentanti della quarta generazione familiare, Serena Wines 1881 è diventata la prima azienda vinicola italiana a sviluppare il concetto e la vendita di vino in fusto: “Il nostro core business è proprio il vino in fusto – prosegue Luca, figlio di Giorgio – che vendiamo in un contenitore in acciaio da 25 litri a rendere per il mercato nazionale, in plastica da 20 litri a perdere, per quello internazionale”. A questa grossa crescita degli ultimi decenni del Novecento si è aggiunto, nel 2003, un ampliamento che ha visto l’azienda trasferirsi in una sede più grande e attrezzata a Conegliano, cuore del territorio UNESCO. Sull’onda del rinnovamento, grandi investimenti sono stati fatti anche nel settore della bottiglia, che, complice il boom del Prosecco DOC, ha permesso a Serena Wines 1881 di affacciarsi anche al mercato europeo e internazionale.

Oggi l’azienda esporta i suoi vini in 42 paesi del mondo ed è tra le prime 10 case spumantistiche italiane. “Accanto al DOC, non manca il DOCG – continua l’ad – che produciamo in 22 ettari di proprietà tra Conegliano, Arfanta e la zona di Manzana”. Quest’anno l’attività della famiglia Serena spegnerà 140 candeline, traguardo raggiunto grazie alla capacità di combinare tradizione e innovazione: “Da cinque generazioni tramandiamo una storia fatta di passione e serietà – chiarisce ancora il dottor Serena – e in autunno vorremmo celebrarla con i nostri clienti, i fornitori e tutte le persone che vivono la realtà Serena. Sarà un evento speciale organizzato ad hoc, nel corso del quale rivivremo le tappe fondamentali di questa storia che ci rende orgogliosi e presenteremo una nuova linea che si chiamerà Serena 1881”.

Tra le novità dell’ultimo periodo, anche il ricercato Prosecco DOC Rosé, lanciato lo scorso ottobre per rispondere alle richieste del mercato, prevalentemente estero: “È un prodotto su cui abbiamo creduto molto – continuano dai vertici dell’azienda – e infatti ci ha dato grosse soddisfazioni, anche nel mercato locale. È stato una boccata d’aria fresca in un momento in cui il Covid ci ha creato non poche difficoltà”. Nonostante l’ostacolo della pandemia, la squadra di Serena Wines 1881 ha continuato a crescere e a sviluppare progetti: “L’anno scorso abbiamo aperto un locale, Don Abbondio, a Orsago. Si tratta di uno spaccio per chi vuole provare i nostri vini, dato che generalmente siamo più orientati al canale Horeca per quanto riguarda le vendite. In contemporanea, inoltre, ci siamo avvicinati al mondo dell’e-commerce con Costaross.it, piattaforma creata per lanciare una linea nuova e fuori dagli schemi, ideata da e per giovani. Un modo per vedere il vino in maniera informale che ha riscosso grande successo!”.

 

SERENA WINES 1881
Via Camillo Bianchi, 1 31015 Conegliano (TV) – Italy
T. 0438 2011 F. 0438 394935
info@serenawines.it
www.serenawines.it

Articolo precedente

Bioliving, l’orgoglio dell’artigianalità sostenibile

Articolo successivo

“Facciamo capi destinati a durare nel tempo”

Sull'Autore

admin

admin